Kart arrow News
KartMotoChi SiamoOfficinaNegozioUsatoNewsLinksDove SiamoContattiFotoForum
Thursday, June 04 2020   ItalianEnglish
Negozio Viterbo
Negozio Kart Viterbo
KartStore!
KartStore
GoKartUsati
go-kart usati
Scuola Kart
Scuola Kart Viterbo
Tony Kart
Tony Kart
Meteo
Meteo
Le Novità di Testa Racing
TONY KART

Il fine settimana che si profila sul Circuito Internazionale 7 Laghi (Pavia - ITA) è certamente avvincente per i nostri colori. Nel round conclusivo della WSK Master Series i nostri piloti Marco Ardigò e Rick Dreezen sono in lotta per il titolo più importante, quello della difficilissima e spettacolare KZ1.
La qualità dei nostri prodotti fa si che molti altri nostri team partner si trovino in lizza per la vittoria finale. In KF3 c’è Alessio Lorandi e nella 60 Mini Leonardo Lorandi, questi sono due tra i tanti piloti che guidano Tony Kart, a nutrire ampie ambizioni per la conquista del titolo.


La gara di Castelletto di Branduzzo riveste un ruolo importante anche in virtù del fatto che il tracciato pavese si trova nelle vicinanze della nuova sede della Vortex, il nostro formidabile motorista. In questa prospettiva la possibilità di competere con ben due piloti, Ardigò e Dreezen, al vertice della KZ1, e poter puntare al successo finale è un ulteriore soddisfazione per la nostra squadra.
La KZ1 è, a tutti gli effetti, la massima espressione tecnologica ed agonistica del karting internazionale, la categoria più ricca di contenuti che oggi il nostro sport possa offrire.
La WSK Master, nata come campionato riservato ai team privati, si è oramai trasformata in un vero e proprio campionato di primissimo livello, al quale hanno aderito tutti i team ufficiali con i loro piloti. Questi sono altri motivi che rendono l’appuntamento di questo weekend tanto carico di contenuti.

Marco Ardigò – pilota KZ1 Tony Kart Racing Team – 1° classifica WSK Master
“E’ un primo momento della verità questo della WSK Master. Si assegna il primo campionato e siamo molto concentrati perché non sottovalutiamo l’impegno affatto. Vogliamo vincere il campionato e sappiamo che dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione.
Vorrei anche regalare una soddisfazione speciale al responsabile della Vortex, il signor Corona, che ha dato un contributo pesante affinché si raggiungessero questi risultati. Giovanni (Corona) non viene spesso in pista, ma questa gara è a casa sua e quindi sarà in pista. L’anno passato qui a Castelletto ho vinto, cercherò di dare a Giovanni una bella emozione live!”

Rick Dreezen – pilota KZ1 Tony Kart Racing Team – 3° classifica WSK Master
“Non sarà facile vincere il campionato, ho rivali fortissimi ed il più temibile è il mio compagno, Marco (Ardigò).
Darò il mio contributo perché Tony Kart e Vortex mettano le mani sul primo campionato della stagione, poiché voglio tantissimo che sia uno di noi a vincere. Se sarà necessario aiuterò il mio compagno a ottenere un successo verde.”

TONY KART

Rick Dreezen ed Marco Ardigò mettono a segno una eccezionale doppietta nella finalissima della WSK Master Serie a Sarno. Il successo Tony Kart-Vortex nella classe regina, la KZ1, ha una gustosa premessa già al sabato, quando Ardigò vince gara-1 e Dreezen lo segue sul podio con il terzo posto. I nostri piloti guidano anche la classifica assoluta, Ardigò è leader e Dreezen segue al terzo posto.
Sul circuito campano ha fatto il suo debutto stagionale Flavio Camponeschi, momentaneamente impegnato in KF2, e lo statunitense Nick Neri in KZ2.


KZ1 - Il lavoro svolto sul materiale tecnico ha già dato ottimi riscontri con il vittorioso esordio alla Winter Cup e con la vittoria in gara-1 alla prima della WSK Master Series, a La Conca. Il Circuito Internazionale Napoli (Italia) è un tracciato che richiede il massimo dai motori e dai telai, essendo costituito sostanzialmente da due settori. Un primo tratto, che va dal traguardo sino a metà circuito, veloce e con lunghi curvoni scorrevoli, la parte finale più lenta impegna il mezzo con accelerazioni e frenate. In questo contesto così selettivo era importante valutare il potenziale tecnico ed umano della nostra squadra per un duplice motivo. Sul Circuito di Napoli già il mese prossimo prenderà il via la WSK Euro Series e, sempre sulla stessa pista, a settembre, si correrà la prova unica di Coppa del Mondo di KZ1.
Tornando alla stretta attualità della WSK Master, in qualifica Dreezen ed Ardigò sono subito nelle prime posizioni, rispettivamente, con 5° e 6° tempo.
Nelle due manche che definiscono lo schieramento di gara-1 (che si svolge il sabato), Dreezen vince una gara e si guadagna la prima fila. Ardigò è in quarta fila, con l’ottavo posto. Alessandro Piccini scatta dalla sesta fila.
In gara Ardigò sfodera la sua determinazione e sfrutta al meglio un mezzo messo a punto perfettamente. Dalla quarta fila il nostro pilota sale rapidamente al comando della gara, segna il giro record in 1.03.111 e chiude i dodici giri con un margine di 1.244 sul primo degli inseguitori, Thonon. Sul podio sale, con pieno merito, anche l’altro nostro portacolori Dreezen.
Quanto fatto vedere nella prima gara è solo la migliore premessa di quello che accade la domenica. Ardigò vince entrambe le manche di qualifica e segna l’ennesimo best lap della manifestazione, nella seconda manche, con 1.03.240.
In finalissima Ardigò scatta dalla pole e Dreezen lo marca dalla seconda fila. La gara si sviluppa con un appassionante duello tra i nostri due piloti. Dreezen sorpassa Ardigò già nelle prime fasi di gara ed entrambi scappano velocissimi al comando della gara, chiudendo con un formidabile uno-due questa seconda prova della WSK Master.
I risultati del week end di Napoli lanciano Marco Ardigò al vertice della classifica con 100 punti e Rick Dreezen si inserisce nella lotta al vertice con 73 punti (3° posizione).
La gara finale della Master Series è in calendario dal 29 marzo al 1 Aprile sulla pista Internazionale 7 Laghi a Pavia, nelle vicinanze della nuova factory della Vortex. Un motivo in più, questo, per attendere con interesse ed emozione l’epilogo del campionato WSK Master.

KZ2 – Nella gara di Sarno ha fatto il suo debutto con il nostro Racing Team lo statunitense Nick Neri, presente in virtù dei numerosi successi ottenuti negli Stati Uniti. Neri si è meritato così la chiamata per gareggiare in questa occasione ed accrescere la sua esperienza in campo internazionale, in vista di futuri, eventuali, altri impegni.
Neri ha progredito costantemente nell’arco di tutto il fine settimana ed ha trovato un ottimo feeling con la squadra, mostrando ottimi spunti di competitività nel confronto con avversari che conoscevano perfettamente il tracciato e tutti i meccanismi di una gara di questo livello.

KF2 - La novità è stata il debutto stagionale di Flavio Camponeschi. Il giovane italiano sarà impegnato in tutte le gare di KF1 ed è stato schierato per lavorare in prospettiva della prima gara della WSK Euro, tra un mese sulla pista Napoli.
La finale di Camponeschi si è, purtroppo, conclusa con il ritiro, non prima di aver raccolto un successo nelle manche di qualifica.
In finale solo Damiano Fioravanti ha concluso in zona punti, con il decimo posto. Ma il Racer EVRR di team partner, come quello del Morsicani Racing, guidato da Antonio Fuoco, ha corso sempre al vertice.
Fuoco ha vinto due manche ed in finale ha siglato il best lap con 1.05.054, compiendo una rimonta non indifferente che lo ha portato dall’ultima posizione sino alla sesta finale.

KF3 – Anche nella classe cadetta, pur non schierando piloti ufficiali, rileviamo come i piloti dei numerosi team partner, affollano le primissime posizioni. E’ il caso del russo Nikita Sitnikov (Team Komarov), capace di vincere tre manche di qualifica, e dell’italiano Alessio Lorandi (Baby Race). Quest’ultimo è giunto sul podio della finalissima con il terzo posto.

60 MINI – Anche nella categoria dei giovanissimi i Tony Kart sono in evidenza grazie a valide squadre nostre partner come Baby Race ed il pilota Leonardo Lorandi, leader della classifica assoluta.

I nostri due protagonisti hanno commentato con soddisfazione e pragmatismo il risultato ottenuto

Rick Dreezen – Pilota Tony Kart Racing Team - Vincitore finale 2° prova WSK Master Series
“Sono particolarmente contento di aver vinto e ringrazio tutti i ragazzi della squadra per il lavoro che stanno facendo. Questo risultato arriva grazie a quanto stiamo facendo, tutti assieme, già da molto tempo. Lavoriamo con un grande feeling ed entusiasmo e dobbiamo restare concentrati, la KZ1 è composta da tanti, tanti, tanti piloti fortissimi e costruttori che lavorano per vincere. Sapere che il livello di competizione è così duro rende il successo ancor più soddisfacente.
Chi vincerà a Castelletto? non lo posso prevedere, ma facendo parte della stessa squadra sarò contento anche se vincesse Marco. L’importante è che il successo resti in casa Tony Kart.”

Marco Ardigò – Pilota Tony Kart Racing Team - Vincitore gara-1, 2° prova WSK Master Series
“Speravo di poter vincere anche la finale di domenica. Purtroppo ho perso il feeling che avevo con il mezzo perché la pista è cambiata e non siamo riusciti a prevedere al meglio questo.
Valuterò cosa è successo e lo analizzeremo per capire bene come comportarci in queste situazioni, soprattutto in vista della prossima gara che faremo a Sarno, la WSK Euro del mese prossimo.
Il materiale funziona molto bene, ma non dobbiamo ritenerci soddisfatti o credere che gli altri staranno a guardare.
Per il campionato non farò tatticismi perché gli avversari sono vicini e molto pericolosi. Rick è terzo ed entrambi cercheremo la vittoria. Come ho detto non sarà possibile fare strategie perché siamo tutti molto

TONY KART WSK MASTER: ARDIGO’ VINCE GARA-1 IN KZ1

Parte con un successo in gara-1 per il nostro Racing Team e Marco Ardigò la WSK Master Series. Sul circuito Internazionale La Conca (Italia), Ardigò è stato protagonista assoluto della classe top, la KZ1, correndo sempre da leader.
Meno fortunata finale-2, a causa di un contatto nella lotta per il successo, siamo stati costretti al ritiro proprio sul finale.


KZ1 – In qualifica è subito protagonista Ardigò, che con il tempo di 45.098 entra nella top five, con la quarta prestazione assoluta. Il Racer EVRR ed Ardigò crescono ulteriormente e dominano entrambe le manche di qualifica. Rick Dreezen si guadagna la quarta fila, mentre Alessandro Piccini subisce una penalizzazione nella prima manche che ne condiziona il risultato.
Nella finale-1, come detto, Marco Ardigò vince in modo convincente. Dopo aver perso la testa della corsa nelle prime fasi,  Ardigò ha scavalcato l’olandese Pex ed è scappato verso il successo finale senza essere contrastato da nessuno.
Rick Dreezen ha chiuso conquistando punti con il nono posto.
Nella seconda finale, Ardigò si guadagna ancora una volta la possibilità di partire al palo, in virtù di un secondo posto ed un successo nelle manche.
Il nostro pilota lotta per tutta la gara per il successo, opposto a Kozlinski e De Conto. E’ proprio nel confronto con quest’ultimo che Ardigò, in un vigoroso testa a testa ha la peggio, perde qualche metro e viene, successivamente, urtato da un avversario. Nel contatto il Tony Kart-Vortex di Ardigò subisce un danno ed è costretto al ritiro.
Per Dreezen, che chiude settimo, vi sono ancora punti per la classifica assoluta.   

KF2 –
prosegue il lavoro di affiatamento con il team e, soprattutto, con il modo di correre in Europa, per i nostri piloti provenienti da Asia, e Sudamerica, quali Andy Chang e Federico Panetta.
Per i più esperti Fioravanti e Mac Leod il week-end sul circuito de La Conca inizia positivamente. In modo particolare per Fioravanti che coglie un successo nella prima manche. Il percorso verso la finale si complica a causa della dura battaglia che si innesca nelle manche e che vede, Fioravanti e Mac Leod, coinvolti in contatti che ne compromettono il risultato.  Lo stesso Armand Philo risulta attardato da due incidenti occorsi nella prima e nella quarta manche, nelle altre due gare di qualifica Philo conclude in quarta e nona posizione.
In pre-finale Fioravanti e Mac Leod passano indenni dalla difficile prima curva e recuperano con decisione. Fioravanti compie ben 19 sorpassi concludendo in nona posizione, in zona punti.
In finale Fioravanti risale altre posizioni conquistando la sesta piazza ed altri punti.
Tra i nostri partner è da segnalare la prestazione di “Speedy” sempre in lotta per il successo con il Tony Kart-Vortex messogli a disposizione dal Morsicani Racing.
Speedy ha vinto una manche ed ha concluso la pre-finale in terza posizione. La finale è stata meno fortunata a causa di un contatto che lo ha relegato ai margini della top ten.
Anche Pavel Rudakov, al volante di Racer EVRR, ha fatto vedere ottime prestazioni, chiudendo la finale in quinta posizione.
Il prossimo impegno della Master è tra due settimane sul Circuito Internazionale Napoli, dal 15 al 18 Marzo.

<< Start < Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Results 22 - 28 of 210

Vetrina On Line
TONY KART 401 S KZ
TONY KART 401 S KZ
 Call for Pricing
TONY KART MICRO
TONY KART MICRO
 Call for Pricing
TONY KART MINI NEOS
TONY KART MINI NEOS
 Call for Pricing
TONY KART RACER 401 S OK
TONY KART RACER 401 S OK
 Call for Pricing
photoreal_125x125.jpg tmf_125x125.jpg italiankart_125x125.jpg
Kart Brands

Forum
Le Nostre Foto

 

 

 

 

Newsletter
Ricevi in mail le News di TestaRacing Kart

Name
E-mail
Subscribe
Unsubscribe